Santa Barbara 2015

sbarbaraIl 6 Dicembre 2015, i Soci della Sezione di Trani hanno festeggiato la Patrona Santa Barbara presso Sacrario dei Caduti d’Oltremare di Bari.

Hanno reso gli onori alle spoglie dei circa 75mila Italiani Caduti in terra straniera, seppelliti presso il Sacrario dei Caduti d’Oltremare di Bari. A fare gli onori di casa è stato il Tenente Colonnello Donato Marasco, direttore del Sacrario Caduti d’Oltremare.

Il momento solenne della visita è stato quello della deposizione di una corona d’alloro da parte del presidente Leonardo Leonetti, l’esecuzione del “Silenzio d’Ordinanza” e dell’Inno Nazionale nei pressi dell’altare del Sacrario. E’ quindi seguita una Santa messa in ricordo di tutti i Caduti. Al termine una visita guidata all’interno della struttura con visione delle armi in uso durante il II° conflitto mondiale, la visione di documenti e filmati originali. Ricordiamo che il Sacrario di Bari, aperto dal 10 dicembre 1967 dal Presidente della Repubblica Giuseppe Saragat, è stato commissionato dal Ministero della Difesa.

La struttura ospita le spoglie di circa 75mila militari e civili italiani Caduti in terra straniera, negli anni che vanno dal 1940 al 1945, riportati in Patria a seguito della dismissione dei cimiteri di guerra, costruiti a suo tempo nei territori stranieri. Il complesso non solo custodisce le spoglie dei militari, 40mila dei quali ignoti, ma è anche sede del museo dei cimeli di guerra, appartenenti appunto alle truppe italiane di quel periodo.

I resti, provengono dai territori ove operarono le truppe italiane durante la prima e la seconda guerra mondiale: Balcani, Africa settentrionale e Orientale, Mediterraneo. All’interno sono stati sistemati anche i resti di militari e civili deceduti in campi di concentramento o di lavoro dell’est Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.